SERVIZI

Domande frequenti (impianto dentale)

Che cosa scegliere? Un impianto dentale o un ponte?

Ambedue trattamenti hanno lo stesso scopo: la sostituzione dei denti mancanti. Ciascuna ha i suoi vantaggi.

Quali sono i vantaggi di un ponte dentale?

Il trattamento è più rapido, e ogni dottore stomatologo è capace a eseguirlo. Di più, il costo è molto più vantaggioso di quello degli impianti.

Quali sono i vantaggi di un impianto dentale?

Il primo vantaggio di un impianto è che il suo montaggio non necessita interventi sui denti vicini. Di più, ferma la degradazione del tessuto osseo, la quale è una conseguenza della mancanza dei denti. L’impianto è molto più confortevole per il paziente. Inoltre, l’impianto è superiore a un ponte dentale, dal punto di vista estetico.

Che impatto avrà l’impianto dentale sulla nostra vita?

Buono, chiaramente. Grazie a loro, avremmo di nuovo denti funzionali ed estetici, che si comporteranno e si assomiglieranno a quelli naturali. Ci potremmo alimentare normalmente, potremmo ridere e parlare senza sentirci complessati, e la qualità di vita aumenterà, senza dubbio.

Potrò mangiare come quando avevo i miei denti naturali?

Dopo un breve periodo di adattamento, la forza e la pressione del morso saranno identiche a quelle offerte dai denti naturali.

Si possono mettere denti nello stesso giorno?

In principio, sì. Si misura la stabilità dell’impianto nel momento del fissaggio è se questo è soddisfacente, si può attaccare all’impianto una corona provvisoria nello stesso giorno.

Nel periodo di trattamento potrei beneficiare di un lavoro dentale provvisorio?

Certamente! Qualunque sia il caso, il paziente avrà un lavoro provvisorio, che nasconderà il dente (i denti) mancante/i.

Impianto dentale nella zona frontale

La zona frontale è la più delicata quando si mette il problema dell’esecuzione di impianti dentali. Perciò, per ottenere un risultato quanto più uguale all’aspetto naturale, a volte si deve ricorrere a soluzioni ausiliari. Per capire queste soluzioni dobbiamo esaminare separatamente i problemi che accadono in tali casi.

Come si sceglie la forma e la dimensione corretta del dente?

Tanto per motivi di funzionalità, che per motivi di estetica, il nuovo dente sarà concepito in funzione dei dettagli anatomici della mascella e degli altri denti. Le dimensioni e la forma del nuovo dente sono influenzate moltissimo anche dalla posizione dell’impianto. Affinché esso si integri armoniosamente nell’insieme della dentatura del paziente, è molto importante che il primo step sia la creazione del modello ideale per il dente. E solo dopo che la relativa forma e dimensione sono state determinate, si può passare alla scelta della posizione dell’impianto.

Quanto naturale è il colore del dente impiantato?

Come ben sappiamo i denti naturali hanno una moltitudine di gradazioni e vari livelli di opacità. Perciò, dobbiamo usare materiali che imitino quanto meglio possibile la struttura e la trasparenza dei denti naturali, altrimenti il dente montato sull’impianto avrà un aspetto diverso dagli altri. La migliore soluzione è la sostituzione del moncone in titanio con uno in zirconio.

Si potrà conservare l’aspetto naturale della gengiva?

Sempre, dopo la perdita di un dente, la gengiva perde una parte del suo volume. Perciò, dopo il fissaggio dell’impianto osserveremmo una piccola recessione della gengiva che lo circonda e le parti di gengiva che lo separano dagli altri denti (le papille) saranno più piccole del normale. Perciò, nel momento dell’inserimento dell’impianto si può fare anche un piccolo innesto gengivale, che rimediasse questo dispiacere.

Il colore della gengiva sarà quello naturale?

La gengiva non è un tessuto opaco e ha delle grossezze diverse da un paziente all’altro, è possibile che questo abbia una colorazione scura all’intorno dell’impianto, giacché il moncone di un impianto in titanio ha un colore scuro. La soluzione per questo problema è utilizzare un moncone in zirconio, il quale ha un colore chiaro, simile a quello della radice di un dente sano. In questo modo, anche se con il passaggio del tempo, la gengiva si ritirano, l’effetto estetico rimane invariabile.

Quali sono i vantaggi delle corone fissate su impianti?

Il primo vantaggio dei lavori protetici su impianto è quello che i denti somigliano a e funzionano come quelli naturali. Il secondo vantaggio è che gli impianti non influiscono per niente sui denti vicini, essendo perfettamente autonomi. Il terzo vantaggio è offerto proprio dalla procedura di fissaggio dell’impianto, che sostituisce la radice del dente naturale, proteggendo l’osso dall’assottigliamento.

Perche dobbiamo proteggere gli spazi senza denti (le selle edentule)?

La sparizione di un dente ha delle conseguenze estremamente spiacevoli, che devono essere rimediati al più presto. Se non lo facciamo, i denti vicini inizieranno a migrare, e il dente opposto dell’altra mascella avrà la tendenza di crescere verso lo spazio lasciato libero dalla sparizione del dente, e dunque i resti alimentari si potranno posizionare nei nuovi spazi, provocando l’apparizione delle carie. Inoltre, cominceremmo ad avere difficoltà nella masticazione degli alimenti, ciò potendo portare anche a malattie dello stomaco. La perdita di massa ossea dagli spazi libere porterà, con il passaggio del tempo, alla modifica del viso e alla perdita del volume delle labbra. E se si tratta della sparizione dei denti frontali, ci confronteremo anche con difficoltà nel parlare, oltre agli inconvenienti estetici.