SERVIZI

Impianto dentale

L’impianto dentale è un dispositivo realizzato in titano, un materiale estremamente resistente e bene tollerato dall’organismo. In principio, questo è una vite, cui scopo è di sostituire la radice mancante di un dente naturale. Il fissaggio dell’impianto viene fatto, secondo il caso, immediatamente dopo l’asportazione, o dopo la guarigione della gengiva. La procedura chirurgica di fissaggio non è molto complicata, in paragone ad altri interventi, come un'asportazione, per esempio. Dopo un certo periodo, necessario per l’integrazione nella massa ossea dell’impianto, si passa alla fase successiva del trattamento, che consiste nell’attaccamento di un altro pezzo in metallo, denominato moncone protesico. Su questo moncone protesico il medico dovrà fissare la corona, il ponte o la protesi che sostituirà il dente mancante. Chi può beneficiare di un impianto? In principio, tutte le persone che hanno sofferto una asportazione o vari, possono beneficiare di questa procedura. Nonostante ciò, ci sono dei limiti imposti dalla quantità e dalla qualità dell’osso nel quale segue a essere fissato l’impianto, ed anche da altri parametri, quali la posizione del seno mascellare o del nervo alveolare inferiore. Inoltre, un grande interesse è lo stato di salute generale del paziente. Prima di iniziare il trattamento, è molto importante fare un set di analisi del sangue, e un set di radiografie speciali, per rilevare le eventuali malattie del sangue o malattie come la diabete. L’età può rappresentare un problema? Naturalmente, moltissimi dei pazienti che arrivano a chiedere l’installazione di un impianto dentale sono persone anziane. Prima di iniziare la procedura, questi spesso si domandano se il loro organismo può ancora sostenere un simile intervento. In principio, ogni persona che può sopportare una procedura chirurgica normale (quale un’asportazione, per esempio) è atta anche per beneficiare di una simile procedura. Ovvio, anche se la tecnica degli impianti è utilizzata oggigiorno correntemente, sarebbe bene non dimenticare che ogni paziente è unico, e tutti i trattamenti ai quali si sottopongono sono personalizzati. Ci sono certe malattie croniche per le quali è sconsigliabile un simile trattamento, perciò prima di iniziare ogni procedura, i nostri specialisti dovranno effettuare vari esami e analizzare attentamente la storia medica di ogni paziente. Una domanda essenziale: ma quanto è doloroso questo trattamento? Tradizionalmente, i trattamenti stomatologici sono noti quali molto dolorosi. Al presente, grazie ai progressi spettacolari raggiunti, tanto nella tecnica medica, che nella medicazione, questa idea preconcetta non ha alcun fondamento. Il miglioramento del disagio e l’eliminazione del dolore è una preoccupazione costante della stomatologia moderna, di tal modo i pazienti possano sopportare ogni trattamento senza la paura del dolore.  Gli impianti dentali sostituiscono con successo i denti mancanti, tanto dl punto d vista funzionale, che dal punto di vista estetico. Normalmente, per godere dei benefici di questa procedura, è consigliabile avere uno stato di salute quanto migliore possibile e una massa ossea al livello delle mascelle di qualità. Però, anche se la massa ossea non è sufficientemente forte, la medicina moderna offre abbastanza procedure di osteosintesi che rinforzano il supporto osseo.